blogo, informazione indipendente
Logo Blogosfere

Vittorio Sgarbi: delirio e offese al funerale di Don Verzé

Eleonora Bianchini avatar Martedì 3 Gennaio 2012, 12:17 in Current Affairs di Eleonora Bianchini

Sgarbi sostiene l'innocenza di Don Verzè, insulta un uomo ("cretino"), attacca i magistrati che si scagliano "contro un uomo di 91 anni che ha salvato la vita a migliaia di persone"

sgarbi.JPG

Ieri è andato in onda un altro siparietto di Vittorio Sgarbi, che non si è risparmiato nemmeno in occasione dell'ultimo saluto a Don Luigi Verzè, il fondatore del San Raffaele e nel mirino della magistratura. Ne abbiamo parlato anche ieri su Tv Politik, dove abbiamo postato la dedica di Crozza-Ratzinger andata in onda nel corso di Italialand.

Abbiamo infatti scritto: "Il 31 dicembre è morto Don Luigi Verzè per infarto e oggi la camera ardente a Milano è stata aperta per qualche ora prima di portare il feretro a Illasi, in provincia di Verona, per le esequie. Era lì che il sacerdote era nato 91 anni fa. Fondatore del San Raffaele, come scrive Il Post, "all'inizio del 2011 don Verzè era stato al centro di un'inchiesta giudiziaria per le presunte irregolarità di gestione della Fondazione Monte Tabor, che riuniva tutte le principali attività commerciali, sanitarie e didattiche che facevano capo a don Verzè. 

La Fondazione ha presentato istanza di fallimento a causa delle forti perdite, che ammontano a decine di milioni di euro: del caso si era occupata di recente un'inchiesta della trasmissione Report".

L'inchiesta è ancora in corso e la sua morte improvvisa arriva a pochi giorni dall'inchiesta di Report dalla quale sono emerse anche numerose attività extra del sacerdote". 

Oggi però vogliamo segnalarvi questo video in cui Vittorio Sgarbi sostiene con la solita verve pacata l'innocenza di Don Verzè, insulta un uomo ("cretino") che invece contesta la sua posizione, attacca i magistrati che si scagliano "contro un uomo di 91 anni che ha salvato la vita a migliaia di persone" e infine aggiunge che i "ragazzotti" che avrebbero accusato Don Gelmini di violenze si sono fatti toccare volentieri da lui perché puntavano soltanto ai soldi. Incredibile. Qual è la morale di tutto questo? Che la magistratura sceglie di attaccare le persone vicine a Silvio Berlusconi.

Guardate il video su Internet e Politica

0

Lascia il tuo commento

Accedi con Facebook Esci da Facebook

Attendere la pubblicazione del commento

Seguici

Iscriviti ai nostri feed rss. Leggi in tempo reale tutti i post pubblicati dal blogger!

Post in evidenza su Blogosfere